Musica, video e immagini, un mondo parallelo prende forma sulla pietra. Il 22 luglio nella location della Cava storica di Trontano, Verbania, torna NexTones, evento racchiuso all’interno della manifestazione Tones on the Stones. La line-up dell’undicesima edizione ospita i live di Robert Henke (esclusiva italiana), Merchants e Blanck Mass insieme al dj-set di Marco Shuttle, una preview con Caterina Barbieri (8 luglio). Completa il programma Vril.

Robert Henke aprirà Nextones 2017 con la première italiana di Lumiere III, il matrimonio tra musica elettronica e arti digitali darà vita a uno spettacolo irripetibile. L’ ingegnere e professore di Sound Design all’Università delle Arti di Berlino, realizzerà una performance audiovisiva attraverso laser che prendono vita all’interno della cava di beola grigia sui monti dopo il Lago Maggiore. Il software di controllo laser, così come la programmazione visuale, il sound design e l’interazione in tempo reale sono sviluppati e adattati appositamente per la manifestazione.

Lumiere III

Merchants è un duo formato da Alberto Ricca e Davide Amici. I due producer proporranno dal vivo i brani dell’omonimo disco d’esordio. Il loro show è lisergico e istintivo, quasi primitivo, suonato interamente senza l’aiuto del computer. Benjamin John Power è il nome che si nasconde dietro al progetto Blanck Mass. World Eater, il suo terzo album, presenta un sound profondamente rinnovato, che mescola la trance ambientale con ritmiche post-rave.

Blanck Mass

Vril appare pochi anni fa, quasi dal nulla, entrando subito a far parte dell’ etichetta tedesca Giegling. È notato da Marcel Dettmann che gli concede spazio sulla sua Ostgut Ton. Una ricerca del movimento costante, esplorando un’energia senza tregua. Marco Sutthle è un dj e producer originario di Treviso, poi trasferitosi a Berlino. Il suo stile è un mix di sequenze musicali che uniscono varie sfaccettature della techno, ispirandosi alla Techno di Detroit e all’Electro, all’Acid-House e alla Garage di New York. Ad aprire la line up Caterina Barbieri, giovane compositrice italiana di base a Berlino a cui è stata affidata la preview dell’8 luglio. Le sue minimali composizioni per sintetizzatore mettono in luce la bellezza delle onde sonore primarie ed esplorano il potenziale dello strumento attraverso la costruzione di polifonie e poliritmie. Il suo secondo album Patterns of Consciusness è appena uscito per l’americana Important Records.

Nextones 2017 si svolge nell’ambito di Tones on the stones. Il festival che apre il 21 luglio punta a portare in primo piano il valore estetico, oltre che storico, delle cave d’estrazione, per trarre ispirazione creativa dalla natura di questi luoghi.

NEXTONES