La Giustizia Sociale e l’uguaglianza di diritti per tutti sono valori in cui Ben&Jerry’s ha sempre creduto e continuerà a credere. Non è una novità, per il brand, avere sostenuto negli anni cause di forte impegno civile, come quella che desidera garantire a donne e uomini la possibilità di vivere liberamente il proprio rapporto di coppia, senza distinzioni di orientamento sessuale, e con la piena tutela da parte della legge.

Attualmente in Italia non esistono ancora forme di riconoscimento giuridico delle unioni civili, nonostante buona parte degli italiani sia favorevole alla loro istituzione ed il tema sia sempre più attuale: Ben&Jerry’s vuole quindi far sentire la propria voce per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di legalizzare le unioni civili nel nostro Paese.

Lo farà sostenendo l’organizzazione di Padova Pride Village, grande manifestazione del Nord Italia, ideatrice e promotrice di Una Volta per Tutti, campagna a sostegno della presentazione della prima proposta di legge di iniziativa popolare per il riconoscimento delle unioni civili, che vuole garantire a coppie omosessuali ed eterosessuali conviventi le stesse tutele (sanitarie e previdenziali, ad esempio) previste per quelle sposate.

Una Volta per Tutti vuole raccogliere almeno 50.000 firme per chiedere al Parlamento italiano una richiesta di adeguamento dell’attuale Diritto di Famiglia. La proposta di legge di iniziativa popolare, da un lato, vuole offrire garanzie minime di tutela per tutte le coppie, omosessuali ed eterosessuali, che non possono o non vogliono sposarsi; dall’altro, chiede il riconoscimento delle coppie omosessuali, sul modello della Civil Partnership Act inglese.

La principale piattaforma di raccolta sarà Padova Pride Village, a Padova dal 6 luglio al 2 settembre: chi non potrà raggiungere la manifestazione ma desidera sostenere la campagna troverà sul sito www.unavoltapertutti.it l’elenco aggiornato di tutti i centri di raccolta firme in Italia. Disponibili, inoltre, i materiali e le indicazioni necessarie per allestire il proprio punto raccolta.

Sensibilizzare i propri consumatori sull’argomento, invitandoli a firmare la campagna, è uno dei modi migliori, secondo Ben&Jerry’s, per dimostrare quanto anche un marchio di gelati, nel suo piccolo, possa contribuire a rendere il mondo un posto migliore.

Sono tante le occasioni in cui il brand ha dimostrato il proprio impegno a favore dell’uguaglianza di diritti per tutti. Nel 1993 l’azienda è stata tra le prime negli Usa a garantire una serie di agevolazioni e benefici alle coppie conviventi, indipendentemente dal loro orientamento sessuale.

Nel 2009, quando in Vermont fu legalizzato il matrimonio gay, per festeggiare questo importante traguardo Ben&Jerry’s ribattezzò il celeberrimo gusto Chubby Hubby (maritino paffuto) in Hubby Hubby (maritino maritino).

Nel marzo 2012, mentre in UK si discuteva la legalizzazione dei matrimoni omosessuali, il brand ha appoggiato la campagna di sensibilizzazione dell’organizzazione per i diritti gay Stonewall, rinominando il suo Oh My Apple Pie in Apple-y Ever After (da Happily Ever After, ovvero lieto fine).

Ben&Jerry’s crede che supportare queste iniziative sia un’importante occasione per esprimere i valori alla base della propria filosofia e dimostrare l’impegno preso per favorire un cambiamento concreto e positivo nella società.

In fondo, Ben&Jerry’s non è l’unico gelato buono davvero con tutti?