Sukhothai (in lingua thai: สุโขทัย, letteralmente alba della felicità) è situata ad oltre quattrocento chilometri a Nord della capitale Bangkok. Fa parte del distretto di Mueang Sukhothai, capoluogo della provincia omonima. La città moderna è localizzata circa dodici chilometri ad Est del Parco Storico di Sukhothai, dove sono conservate le rovine dell’antica capitale del Regno di Sukhothai, che per circa centoquarant’anni dominò buona parte della regione indocinese.

Sukothai Leigh Thomson_the_trip_magazine

foto di Leigh Thomson | Sukohthai

Secondo una leggenda, la città fu fondata verso il 500 d.C.; uno dei primi sovrani fu il mitico re Chao Aluna Khmara, chiamato anche Phra Ruang (in thailandesefiglio del lampo), che nacque da una relazione tra un uomo e una mitica principessa Nay.

Quando le armate birmane distrussero Ayutthaya nel 1767, anche Sukhothai soffrì delle devastazioni degli invasori e gli abitanti abbandonarono la città. Undici anni più tardi Rama I, primo sovrano della dinastia Chakri e del Regno del Siam, rifondò la città sulla riva sinistra del fiume Yom.

Il Parco Storico di Sukhothai è gestito dal Dipartimento delle Belle Arti della Thailandia con la supervisione dell’UNESCO che l’ha dichiarato patrimonio dell’umanità.