di Matteo D’Amicis

1. il bindi o “terzo” occhio vi proteggerà pure contro la sfortuna, ma farà l’effetto di un puntatore laser per i procacciatori di affari

2. Il prezzo che vi viene chiesto per una corsa in risciò va diviso per due e al rimanente va tolto un buon 30 percento, e comunque vi stanno fregando

3. Mai affidarsi all’oscillazione della testa di un indiano

4. I pantaloni da Aladino sono come i cappelli con il logo dell’Italia, roba per turisti

5. Più è sporco più si mangia bene

6. I treni posso raggiungere svariate centinaia di metri di lunghezza, se sbagliate settore e il treno è affollato vi farete mezzo viaggio a piedi

7. Essere caricati da un toro è sfortuna, da una vacca è “bad karma”

8. Per il vero lassi vedi punto 5

9. Prima di partire per l’India studiatevi le regole del cricket

10. Chai sempre e dovunque

11. Caffè mai e da nessuna parte

12. Rassegnatevi, per masticare correttamente il paan serve una laurea triennale

13. Non abituatevi mai al suono del clacson o metterete a repentaglio la vostra vita

14. Le scimmie sono quasi mai amiche dell’uomo

15. Fessi no, scortesi neppure

16. Scortesi no, fessi neppure

17. Con l’inquinamento che c’è comprare cibi in busta è da galera

18. Esiste qualcos’altro oltre il main bazaar

19. In alcuni posti potete trovare acqua purificata sfusa per non sprecare la plastica

20. E comunque il turismo è inquinamento, fatevene una ragione

21. Le pozze di sangue per terra sono solo il succo del paan che viene sputato

22. Meglio le pale che l’aria condizionata, vi aiuteranno a non sentire le zanzare

23. Una birra può costare quanto pranzo, cena e pernottamento messi insieme

24. In India la cosa più importante dopo il passaporto è la torcia

25. La cosa più importante dopo la torcia è averla sempre a portata di mano

26. Per i non romani, le strisce pedonali servono solo a scopo decorativo

27. Cercate di arrivare in India di notte così da aumentare lo shock culturale del giorno dopo

28. Gli indiani praticamente non sudano, se senti cattivo odore sull’autobus sei molto probabilmente tu stesso

29. Andate al cinema anche se non parlate hindi, qualcuno sarà ben contento di farvi la traduzione istantanea

30. Cercate di capire perché, nonostante avevate una voglia matta di tornare a casa, appena tornati volete già ripartire

 

COSA METTERE IN VALIGIA:

– Sacco a pelo

– Imodium (ca va sans dire)

– Casse per la musica

– Portamonete (munitevi sempre di banconote di piccolo taglio)

– Fototessere (necessarie per attivare una SIM indiana)

– Torcia