Tioman – Perhentian

Dopo tre giorni di totale relax nella incantevole Pulau Tioman, senza telefono nè connessione internet, siamo arrivati alle Perhentian.
In qualsiasi guida turistica o racconto di viaggio si dice che le isole Perhentian siano il gioiello della Malesia, ed è vero.
Vale la pena di sbattersi un po’ per raggiungere Pulau Besar e Pulau Kecil: bisogna innanzi tutto raggiungere la cittadina di Kota Bharu. Nel nostro caso scegliamo il volo Tioman – Kuala Lumpur – Kota Bharu, su un trabiccolo ad elica che qui chiamano ironicamente “volo low cost”…
Rispetto a Kuala Lumpur in questa zona del Paese lo scenario cambia radicalmente: la modernità dei grattacieli e dei grandi centri commerciali è lontana anni luce e qui l’ Islam è sentito più che altrove in tutta la Malesia.

20110809-011404.jpg

Nel piccolo aeroporto di Kota Barhu contrattiamo per un taxi che ci porti fino a Kuala Besut. Circa un’ora di strada statale ci mostra una Malesia diversa e indubbiamente più vera. Costruzioni di cemento si alternano a instabili baracche fatte di lamiera e teloni di plastica. Tutti, peró, hanno la parabola. Centinaia di negozietti di frutta e di pesce – in condizioni igieniche discutibili – sorgono attaccati gli uni agli altri sul ciglio della strada. Qui le donne – e persino le bambine – hanno la testa coperta e lunghe tuniche colorate. Senza eccezioni.
Il nostro autista ci accompagna al porto di Kuala Besut alla velocità della luce, con la guida tipica di chi deve totalizzare più corse possibili in una sola giornata – facendoci quindi rischiare il peggio più volte. Sarà forse che non mi abituerò mai alla guida a sinistra.
A Kuala Besut bisogna poi imbarcarsi per le Perhentian. Dopo una mezz’ora di navigazione iniziamo ad essere ripagati del lungo viaggio.

20110809-124254.jpg

La costa di queste isole, coperte di fitta vegetazione tropicale, è orlata di gradi sassi chiari e spiagge bianchissime. L’acqua è trasparente e sul fondo si vede una distesa di coralli.

20110810-083221.jpg

Per la prima notte troviamo posto solo all’Arwana di Pulau Besar, che gode di una splendida posizione sulla spiaggia, ma si rivela una vera e propria bettola… La grande struttura a tre piani in cemento offre stanze da motel di serie B a prezzi da capogiro.
Per questa volta ci accontenteremo, cercando di non fare caso al rumore degli insetti fritti dalle apposite lampade al neon. Quelle dei chioschi di grattachecche…
Domani ci trasferiremo al Coral View, resort modesto ma decisamente più carino, sulla costa occidentale dell’isola.
Verso l’ora di cena ci facciamo accompagnare da un taxi boat (perdendo un pò di tempo si riesce a contrattare per i prezzi) a Pulau Kecil, paradiso dei backpackers.
Su questa piccola isola l’atmosfera è rilassata e divertente. Davanti ad alcuni ostelli si organizzano feste e falò sulla spiaggia e le persone – per lo più giovani europei – bevono e fumano narghilè sdraiati su stuoie di vimini.
Ceniamo con Nicola e Virginia al Bubu di Long Beach, ordiniamo barbecue di gamberi giganti e calamari, vino bianco e frutta tropicale. Tutto squisito…
Il ritorno in barca, di notte è suggestivo. La luna si riflette sul mare e le luci dei resort contrastano con l’oscurità della vegetazione. Le Perhentian sembrano montagne che galleggiano sul mare.

Share and Enjoy:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • email
  • LinkedIn
  • MySpace
  • RSS
  • Tumblr
  • Twitter
This entry was posted in Diario di Viaggio and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to Tioman – Perhentian

  1. T.D.C. says:

    Sono stato alle Perhentian due volte, una a Besar e una a Kecil. È un posto magnifico, forse il mare piu bello che abbia visto in tutti i miei viaggi. Andate a cena al Tuna Bay, e fate un’escursione a Redang. Prossima meta??? Continuo a seguirvi…

  2. Darius says:

    Beh mi sembra che state girando!!…bravi!!!anche noi non ci stiamo risparmiando!!…domani terzo giorno a Siem Reap(pazzesca!) e poi via a fare un po’ di mare!!!…scrivi scrivi scrivi che io leggo leggo leggo (…quando rimedio un wi-fi!!!)

  3. Cami says:

    Un viaggio pazzesco…. Per una divina cronista…. Un bacio super

Lascia un Commento

Indirizzo email che non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>