VOSTOK100k

VOSTOK100k
8 ARTICOLI 0 Commenti
«In tempi come questi, la fuga è l’unico modo per continuare a sognare e mantenersi vivi», scriveva Henry Laborit, nell'Elogio della fuga. Noi ne stiamo facendo una filosofia di vita. Abbiamo comprato questo vecchio camper, ribattezzato Vostok, in onore del nostro collettivo artistico Gagarinmotel e della prima missione umana nello spazio, lo stiamo restaurando e ci stiamo preparando per la madre di tutte le missioni: il giro del mondo. Intanto lo collaudiamo volta per volta. Senza gps ma armati solo di mappe e bussola, col cuore sulla strada e senza preoccuparsi della meta. Siamo l’equipaggio del Vostok100k, Lorenzo Scaraggi e Peppino Guardapassi, viaggiatori. www.vostok100k.com

Arrivo in Cappadocia. La libertà è Chet Baker

«Siamo arrivati in Cappadocia l’ultimo giorno dell’estate e poi siamo andati via, come le rondini che vanno a svernare sotto i tetti delle case africane, dopo un volo di migliaia di chilometri». Il Vostok è arrivato a destinazione.

Cappadocia: meccanici sulla via della seta

Continua il viaggio di Vostok lungo la via della seta passando tra le rovine di Efeso e i meccanici di Nigde

Cappadocia: La solitudine del viaggiatore

Due giorni in un campeggio senza una precisa localizzazione sistemando un mezzo senza tempo. Il posto giusto perché il Vostok diventasse un’attrazione. Due giorni di meccanica e vita selvaggia, stringendo bulloni e mangiando pesce appena pescato... aspettando la Cappadocia

Cappadocia: L’ingresso in Asia, la bellezza e i cretini

Vostok-troia-the-trip-magazine
Continua il viaggio di Vostok attraverso lo stretto dei Dardanelli per lasciarsi alle spalle l'Europa ed entrare in Asia

Cappadocia: Finalmente Turchia

Vostok-penisola-gallipoli-the-trip-magazine
Quarto capitolo del viaggio di Vostok. Si entra in Turchia, un paese molto più caotico eppure più rilassato rispetto alla Grecia
0FollowerSegui

Popolari