La Sardegna è un’isola meravigliosa, frequentata specialmente durante l’estate per le sue spiagge, le sue acque cristalline e la vita mondana. Esistono molti luoghi non commerciali, poco conosciuti ma altrettanto belli, uno di questi si trova sulla costa ovest dell’isola e si chiama Bosa. Piccola cittadina nascosta tra le colline ma a ridosso del mare, Bosa è seconda tra i borghi più belli d’Italia formati tra il Duecento e il Quattrocento, famosa per il suo caratteristico centro: le vie strette, le case dai mille colori, la tradizione e la cultura.

Per raggiungere l’isola sarà necessario pianificare un viaggio in aereo o in nave. Per avere maggiori informazioni sul prezzo del biglietto per la Sardegna tramite comparatore dei traghetti si può navigare in rete. Esistono numeri siti che vi aiuteranno nella prenotazione del vostro viaggio. Inoltre prima di metterti in viaggio per la Sardegna controllate le previsioni meteo, per essere preparati ad ogni evenienza.

Ecco 4 luoghi da vedere assolutamente a Bosa e dintorni.

  • CASTELLO MALASPINA

Imponente struttura arroccata su un colle, edificato nel 1112 caratterizzato da 4 torri poste agli angoli delle mura, una piazza d’armi centrale e una zona abitativa. Successivamente durante la dominazione aragonese, venne trasformato in un punto di guarigione militare, vennero ampliate le mura e costruite nuove torri a pianta quadrata.

  • LA CATTEDRALE DELL’IMMACOLATA

È situata nel centro cittadino ed è caratterizzata all’esterno da due cupole, coperte di maioliche colorate e dal campanile in arenaria rossa, incompleto e scolpito. L’interno presenta un’unica navata, sormontata da una navata a botte e suddivisa in 5 capate da paraste e archi traversi.

  • LA SPIAGGIA DI BOSA

La grande spiaggia di Bosa marina è lunga 1 km circa ed è una spiaggia attrezzata con stabilimenti balneari, ristoranti e possibilità di praticare numerose attività sportive marine, come Kite Surf, Wind Surf, gite in barca, escursioni subacquee e tanto altro.

  • LA CITTA’ VECCHIA

La città vecchia è composta da viuzze strettissime in pietra, case e portici dai colori accesi, l’una accanto all’altra. Sulle rive del fiume Temo, uno dei pochi fiumi navigabili non troppo lontano dalla città, vi sono le famose casette dei pescatori con le loro piccole barche davanti.

La costa occidentale dell’isola è poco frequentata dal turismo, ma ricca di meraviglie da scoprire.

Cosa Aspettate? Informatevi, prenotate e godetevi la vostra vacanza in Sardegna.

 

 

Guida informativa realizzata da TraghettiPer Sardegna