Tempo di lettura: 1 min

Tra pubblico e privato esiste una terza via, quella dei beni collettivi. Questa via ha modellato molti territori di montagna, in particolare in Trentino. L’esperienza del progetto “Fuochi nelle malghe” nasce proprio con l’intenzione di coinvolgere la comunità nell’intraprendere questo antico percorso, recuperando i beni collettivi in disuso o scarsamente utilizzati e tracciando un nuovo III Sentiero che faccia dell’innovazione e della sostenibilità i suoi cardini fondamentali.

Dopo “The Clean Approach. Essere, Outdoor” inDEEPendent | Outdoor Narrative torna con un documentario di Luca Albrisi:  “III sentiero – la via dei beni collettivi. Una via sostenibile per lo sviluppo delle terre alte”. Un documentario che analizza questo progetto dove che vede nella gestione condivisa e sinergica dei beni collettivi il fulcro di uno sviluppo sostenibile e innovativo dei territori in quota – ma non solo.

L’individuazione di “sentieri alternativi” è stata una delle chiavi di lettura del progetto che ha visto coinvolte realtà storico/territoriali come la Riserva di Biosfera MAB UNESCO Alpi Ledrensi e Judicaria e la Fondazione Don Lorenzo Guetti insieme a comunità outdoor/sportive come l’Associazione Sportiva Comano Mountain Runners.
La prima assoluta del documentario avrà luogo durante il 69° Trento Film Festival rientrando nella selezione ufficiale dei documentari scelti per l’edizione del 2020.

lucaLuca Albrimalghemal